Venezia, 23 ottobre: “Scrittori all’Arsenale”

Questa sera si è chiuso il VeneziaCamp ma io ho passato all’Arsenale la sola giornata di venerdì. In mattinata, nel programma di “I volti, le voci, i corpi dell’autore”, organizzata dalla Scuola di Dottorato in Scienze della Formazione e della Cognizione dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, ho tenuto la relazione “Il flusso delle voci: la sperimentazione OUT Facebook di Ibridamenti”.
Prima di me sono intervenuti (v. nella foto) Mario Galzigna (“Foucault e la parresìa“) e Maddalena Mapelli (che in “La violazione degli interdetti in rete” ha anticipato alcune questioni che avrebbe affrontato il pomeriggio e ha parlato di dispositivi che rendono possibile la creazione di immagini virtuali); dopo di me, in chiusura della mattinata, lo scrittore Tiziano Scarpa (“La parola singolare. Uno scandalo che dura da 2500 anni”).

Continua a leggere “Venezia, 23 ottobre: “Scrittori all’Arsenale””

OUT Facebook, il flusso delle voci al Venezia Camp

Dal 23 al 25 ottobre prossimi, presso l’Arsenale di Venezia si svolgerà il Venezia Camp (“tre giorni di futuro in quella che è stata la prima fabbrica al mondo: l’Arsenale di Venezia”): convegni, tavole rotonde e seminari per parlare di e-democracy, innovazione, cultura digitale.

La mattina di venerdì 23, nell’evento “I volti, le voci, i corpi dell’autore” (iscrivetevi qui!), ci sarò anch’io, fra Mario Galzigna (“Foucault e la parresìa. Parole di verità contro i dispositivi”), Umberto Margiotta (“Pensare in rete, apprendere la diversità”), Maddalena Mapelli (“La violazione degli interdetti in rete. L’account Facebook Aldo Nove”) e Tiziano Scarpa (“La parola singolare. Uno scandalo che dura da 2500 anni”). Continua a leggere “OUT Facebook, il flusso delle voci al Venezia Camp”