La difficile eredità di Ivan Illich

lacecla_illich
Io e il libro (io sono quello dietro)

Ho cercato questo libro di Franco La Cecla su Illich perché avevo bisogno di sapere qualcosa in più di un autore che avevo letto al liceo e sul quale, per varie ragioni, sono tornato di recente. Di La Cecla (che è architetto e antropologo) avevo letto “Perdersi”, che è un libro importante per capire qualcosa del nostro rapporto con le città e con i luoghi, e l’ho ritrovato qui alle prese con l’amico e maestro Ivan Illich.
L’ho letto in breve tempo e ci ho trovato ben più di quello che cercavo. Perché senza nascondersi dietro il dito dell’oggettività e del distacco, l’autore scrive un libro che parla soprattutto di lui: che in quanto osservatore ha una storia e un punto di vista, dal quale raccontare un uomo che in quanto autore ha anche lui una storia e dunque ci consegna idee che non nascono nel vuoto, ma trovano ragione e fondamento dentro quella biografia. “Ogni cosa detta è detta da qualcuno”: e qualcuno è Ivan Illich, come qualcuno è l’allievo e amico fraterno che con lui ha condiviso, mangiato, viaggiato, discusso, pensato, litigato.
Continua a leggere “La difficile eredità di Ivan Illich”

I test di Tarantula: il nuovo semaforo USB della Scornavacca & Collins

Da quando Tarantula è entrato nel giro dei blog che contano, anche a me cominciano ad arrivare dalle aziende più all’avanguardia richieste di recensire prodotti tecnologici di vario genere.
Fino ad ora avevo ricevuto un libro (mi piacque e ne parlai bene) e una richiesta di provare degli assorbenti interni (giuro che è vero, l’avevo già raccontato qui), ma poi la cosa rimase in sospeso perché non trovavo un’adeguata formula di cortesia per declinare la proposta. Poi più nulla (sembra che le ditte di assorbenti interni siano non solo piuttosto permalose, e un rifiuto se lo legano al dito, ma anche abbastanza influenti, tanto che una volta che ti tiri indietro rischi di uscire per sempre dal giro). Continua a leggere “I test di Tarantula: il nuovo semaforo USB della Scornavacca & Collins”