La scienza, l’irrazionalità e il processo dell’Aquila

Huffington Post, pomeriggio di lunedì 22.

Pare che ci sia cascato persino Sergio Rizzo, che sul Corriere di oggi parla di scienziati condannati per non aver “previsto il terremoto”.
È una vicenda difficile da comprendere, quella del processo aquilano ai vertici della Commissione Grandi Rischi. Se poi ci si mette anche l’informazione a confondere le idee, è ancora più difficile. Continue reading “La scienza, l’irrazionalità e il processo dell’Aquila”

Annunci

Sei uno stronzo, lo dice la scienza

Non ci bastava di dover vivere in questi tempi cupi di rissa infinita, volgare quanto inconcludente. Non ci bastava di stare in un paese incattivito e astioso. No, adesso ci mancava che ogni sentimento di ostilità e pregiudizio avesse il suo bravo argomento scientifico di sostegno. Non c’è rancore che non abbia la sua pezza d’appoggio scientifica, non c’è prurito violento e discriminatorio che non trovi avallo e santificazione in qualche test di laboratorio, non c’è offesa che non abbia modo di essere documentata senza tema di smentita.
Qualche mese fa lo psicologo Richard Lynn ebbe il suo quarto d’ora di notorietà anche da noi. Lynn è uno che ha una missione nella vita: dimostrare che non è lui che è razzista, sono loro che sono negri. Ma poteva restare un fenomeno del folklore parascientifico Continue reading “Sei uno stronzo, lo dice la scienza”

Gregory Bateson: “Il mondo non è fatto per niente così”

Cominciamo l’anno col pensiero di un maestro a cui veniva più naturale connettere che separare.
Non era raro che Gregory Bateson se la prendesse con la scuola e con il sistema educativo in genere, colpevoli a suo avviso di assecondare e tramandare gli errori epistemologici di cui soffre la nostra epoca e di non insegnare le cose importanti.
Questo breve video (che ho scoperto grazie a Pietro Barbetta e che è disponibile sottotitolato grazie a Il Narratore) Continue reading “Gregory Bateson: “Il mondo non è fatto per niente così””