Todo cambia / 12: “Donna lombarda”

[Leggi i post della serie “todo cambia”]

(Edit 4 aprile 2016: integro il post di due giorni fa con delle informazioni che devo a Giampaolo Bartalozzi e che evidenzierò di volta in volta) 

Grazie a Giampaolo Bartalozzi apprendo su Facebook che oggi sarebbe stato il settantatreesimo compleanno di Caterina Bueno. La ricorda col video di una delle canzoni più belle che conosciamo grazie al suo lavoro di ricerca (Caterina Bueno è stata etnomusicologa oltre che cantante). Continua a leggere “Todo cambia / 12: “Donna lombarda””

I miei dieci del duemilaundici

Ci sono tanti modi per scandire il tempo. Uno di quei modi ha a che fare con la musica. Per esempio, il 1969 è stato l’anno in cui sono andato alle elementari, ma anche l’anno di Volunteers dei Jefferson Airplane (l’ho ascoltato un po’ dopo, naturalmente); il 1981 debutta il pentapartito, ma esce anche The Man with the Horn di Miles Davis; l’anno prima in America Reagan era entrato alla Casa Bianca: ma soprattutto, Bruce Springsteen ci aveva dato The River. Continua a leggere “I miei dieci del duemilaundici”

Cinquecento catenelle

tesigeriIeri sera sono stato a un concerto. Non ricordo quanto tempo sia passato dall’ultima volta che sono uscito la sera per ascoltare della musica dal vivo, è che il più delle volte all’ora in cui cominciano i concerti io sto arrivando alla stazione da chissà dove, oppure sto rientrando a casa disfatto e non ci sono proprio le condizioni per uscire.
Oddio, non è che proprio sono ridotto così male, capita anche che certe sere siano giuste per andare ad ascoltare cose in giro, ma di solito sono le sere in cui non si trova niente di bello. Ad ogni modo, per farla breve ieri sera sono andato ad ascoltare un bel concerto e di questi tempi per quanto mi riguarda è praticamente un evento.
Ma non è proprio di questo che volevo parlarti, questa è solo la premessa. Continua a leggere “Cinquecento catenelle”