Anna Pacifica Colasacco: L’Aquila, il racconto oltre la sentenza

Immagino non sia più necessario spiegarvi chi è Anna. Vi ho detto altrove di come è stata una delle voci più importanti nel racconto del terremoto e dell’occupazione della Protezione Civile, al di là dei trionfalismi, della disinformazione e della incomprensione dei media.
Lo scorso 30 maggio ha partecipato al convegno “L’Aquila, il racconto oltre la sentenza” all’Univeristà Bicocca di Milano: un incontro voluto fortemente da Ranieri Salvadorini per fare il punto dopo la confusione intorno alla sentenza del processo alla Commissione Grandi Rischi.
Gli aquilani furono tranquillizzati nelle ore precedenti la tragedia? Anna ha raccontato la storia vista dalla parte di chi, quella notte, aveva scelto di dormire in casa…
Questa è la sua relazione. (La foto in apertura viene da qui) Continue reading “Anna Pacifica Colasacco: L’Aquila, il racconto oltre la sentenza”

Annunci

“A L’Aquila Galileo sarebbe stato con l’accusa”

 alt=Del processo dell’Aquila alla Commissione Grandi Rischi avevo scritto all’indomani della sentenza; di Ranieri Salvadorini vi ho parlato l’altro ieri, a proposito del suo articolo su Mente & Cervello a proposito delle conseguenze psicologiche del terremoto, della disgregazione del territorio e della diaspora.
Così oggi vi segnalo da Repubblica.it questa intervista di Ranieri ad Antonello Ciccozzi, antropologo dell’Università dell’Aquila e consulente del magistrati in quel processo. Continue reading ““A L’Aquila Galileo sarebbe stato con l’accusa””

Su “Mente & Cervello” di aprile: “Il terremoto nell’anima”

Ranieri Salvadorini è un giornalista che ho conosciuto di recente. Scrive per quotidiani e per pubblicazioni scientifiche, e da tempo si interessava a L’Aquila e alle conseguenze a lungo termine del trauma. Non solo quello seguito alla distruzione fisica della città: Ranieri aveva la fissa di capire qualcosa di più su quello che ha chiamato “il trauma mediatico”.
Ci siamo conosciuti perché sapeva del mio “Il primo terremoto di Internet” (per la precisione, ci ha presentati lei) e ci siamo scritti e telefonati per un po’. Continue reading “Su “Mente & Cervello” di aprile: “Il terremoto nell’anima””