“TSO” di Magda Guia Cervesato. Se il dolore è una malattia.

mgc2
Magda Guia Cervesato

Se trattare il dolore dell’anima come una malattia ha dei precisi effetti che è grave trascurare, l’ulteriore slittamento nel dominio della colpa ha conseguenze tragiche. Già l’affidamento della sofferenza alla medicina porta (oggi possiamo dire: erroneamente, anche nel caso della medicina del corpo) l’idea che chi soffre debba rinunciare ad essere competente fino in fondo sulle cose che lo riguardano; e infatti, chi pretenderebbe di affondare il bisturi nelle proprie stesse viscere, al posto del chirurgo, mentre giace sul letto operatorio? Continue reading ““TSO” di Magda Guia Cervesato. Se il dolore è una malattia.”

Malati di Internet ma anche no

L’articolo che segue è uscito lunedì 15 su Bresciaoggi nella mia rubrica “Linguaggi della rete”. Si discute di Internet e dipendenza, questione che ha implicazioni assai più ampie di quel che si può immaginare. (L’illustrazione viene da qui).

Non stupisca che a occuparsene sia Forbes (la rivista di economia e finanza) perché la questione è ricca di implicazioni non soltanto culturali e cliniche, ma che riguardano anche le casse pubbliche e le tasche dei cittadini. Scrive Alice G. Walton che la squadra di esperti dell’APA (l’Associazione Psichiatrica Americana) Continue reading “Malati di Internet ma anche no”