Animammersa e i luoghi virtuali. Bergamo, 9 aprile (le foto)

BG-AnimaA Animammersa gli voglio bene da un pezzo e a loro mi lega anche un piccola cosa che io e loro e qualcun altro sappiamo e che altri scoprono ogni tanto, però non ero mai ruscito a vederli dal vivo.
Conoscevo il loro lavoro dai video che si trovano in rete, e poi dalla prima versione dello spettacolo circolata insistentemente nelle tv satellitari la prima estate dopo il terremoto, e infine dal loro cd registrato dal vivo a L’Aquila, e conoscevo e avevo incontrato alcuni membri in diverse occasioni, e li frequentavo virtualmente, ma nel periodo in cui l’attività di Animammersa è stata più intensa a L’Aquila, non ero mai riuscito a sincronizzare i miei viaggi con le loro esibizioni. Ci voleva Bergamo per darmi quest’opportunità. Continua a leggere “Animammersa e i luoghi virtuali. Bergamo, 9 aprile (le foto)”

Scrivere dopo il terremoto: riascolta “A 24” di Radio Popolare Roma

La scorsa settimana vi avevo annunciato che domenica 12 dicembre sarei stato ospite di “A 24”, il programma di Radio Popolare Roma trasmesso da Casematte. Perché si scrive, dopo il terremoto, e per chi. C’eravamo io, lo scrittore Enrico Macioci e il blogger aquilano Federico D’Orazio. Tutte le puntate in podcast si trovano sul sito di Radio Popolare Roma, su quello del comitato 3e32 e su 6aprile.it. Grazie a Maria Luisa Serripierro e a Nello Avellani. Continua a leggere “Scrivere dopo il terremoto: riascolta “A 24” di Radio Popolare Roma”

Alla radio

Chi sono Enrico e Maria Luisa? La storia comincia un bel po’ di anni fa, e faccio una premessa per quelli che fra gli anni settanta e ottanta non c’erano ancora o erano troppo piccoli: quando non esistevano i blog, quando il web non era nemmeno immaginabile, c’era già uno strumento che permetteva a tanti di dire la propria, di condividere musica e di avere voce in capitolo al di là dei media ufficiali. Continua a leggere “Alla radio”