Obama, Pisapia e la spina nel fianco

Anche ieri (lunedì 27 giugno), sulla pagina “Internet & Hi-Tech” del quotidiano Bresciaoggi, è uscita la mia rubrica quindicinale Linguaggi della rete. Il titolo di questo numero era “La politica e la rete da Obama ai referendum”.
Alcune riflessioni sulle ultime consultazioni italiane, con l’aiuto ancora una volta di un bel libro (Sono le news, bellezza, di Michele Mezza). La Rete ha contribuito a salvare i referendum e all’elezione di candidati sindaci: e adesso? Che fine fa quel patrimonio di persone e di passioni che è stato la novità di questi mesi?

Continua a leggere “Obama, Pisapia e la spina nel fianco”

Pisapia è l’Anticristo (ma non c’entrano i #morattiquotes)

Come tutte le mattine, anche domenica dopo colazione butto un’occhiata alla rete per sapere cosa succede in giro. Trovo una notizia che mi era sfuggita: una nota organizzazione cattolica accusa Pisapia di essere l’Anticristo. A tutta prima mi dico “è uno scherzo di Spinoza“, poi penso che è una tale enormità che qualcuno l’avrà detta di sicuro. Se è possibile pensarla, qualcuno l’avrà detta.
Così mi attacco a Google (“pisapia” + “anticristo”) e trovo un articolo di giovedì 19 sul sito di “Tempi”, la rivista settimanale di Comunione e Liberazione (1). Continua a leggere “Pisapia è l’Anticristo (ma non c’entrano i #morattiquotes)”