L’improvvisazione e l’arte della resa

Stephen NachmanovitchParecchi anni fa cercavo di applicarmi sugli esercizi per chitarristi di Robert Fripp. Il più difficile prescriveva di imbracciare lo strumento come per suonare e di non fare assolutamente niente. Di restare lì sulla propria sedia per un quarto d’ora senza toccare le corde e di non pensare a nulla.
Credo che neanche una volta riuscii ad arrivare alla fine. Ho sempre pensato però che fosse un esercizio fondamentale di disciplina e di autocontrollo.
Non era proprio così, nel senso che quel genere di disciplina che si intendeva esercitare attraverso quel silenzio aveva a che fare, più che col controllo, col suo contrario. Agire, pensare alla cosa migliore da fare, cedere alla tentazione di mettere le mani sullo strumento per cavarne qualcosa, quello è controllo. Esitare, astenersi dalle aspettative, attendere, accettare di ascoltarsi senza agire, questo ha a che fare invece con una forma di resa ed è terribilmente difficile. Ma altrettanto necessario. Continua a leggere “L’improvvisazione e l’arte della resa”

Regalo di Natale

Ho passato alcune ore a L’Aquila dopo Natale. Ogni tanto mi capita di andare a occuparmi di cose di famiglia e di faccende da risolvere in quella città, e stavolta ho colto l’occasione di alcuni giorni di pausa dal lavoro per fare un salto. Avevo poco più di un’oretta libera dagli impegni che mi avevano portato lì, e ho pensato di utilizzarla per fare un salto in centro a comprarmi una piccola scorta di torrone. Fra parentesi: il torrone di lì è di una bontà smodata, e secondo me – anzi, non solo secondo me – batte di gran lunga le capitali riconosciute del torrone. Continua a leggere “Regalo di Natale”

A Macerata la realtà aumentata per riscoprire la città e la poesia

giulianaguazzaroni1Da domenica 18 settembre lungo le mura di Macerata – in occasione di Macerata Ospitale, Festival delle Arti 2011 – è possibile assistere al primo esperimento di Realtà Aumentata legato al premio “Poesia di Strada”. Negli anni precedenti il premio vedeva incontrarsi poesia e arti visive: da quest’anno le opere esposte escono dai consueti luoghi deputati al godimento delle arti e diventano protagoniste di un’esperienza multisensoriale di fruizione di opere artistiche e poetiche. Continua a leggere “A Macerata la realtà aumentata per riscoprire la città e la poesia”

“I què es la veritat?”

Sagrada Familia - lavori in corsoSono rimasto colpito da un particolare (vedi più giù) della porta nella Facciata della Passione della Sagrada Familia di Antoni Gaudì, a Barcellona, una enorme basilica attualmente ancora in costruzione. Iniziata nel 1884, è tuttora un grande, movimentato cantiere che si alimenta delle offerte e del biglietto d’ingresso dei visitatori (vedi la piccola foto qui accanto).

Visitarla oggi significa immergersi in una storia. Immagino che una volta terminata sarà uno spettacolo di incredibile fascino: Continua a leggere ““I què es la veritat?””