Manuela Farinosi
e Alessandra Micalizzi sono le curatrici di “Netquake. Media digitali e disastri naturali” (Franco Angeli, 2013).
Il volume comprende dieci saggi e ricerche sul ruolo dei nuovi media e sui processi comunicativi nei disastri naturali. Mentre loro si occupavano della questione partendo dal terremoto dell’Aquila, io raccoglievo interviste e storie di blogger e autori aquilani e ne traevo alcune idee che sono confluite nel libro “Il primo terremoto di Internet”.
copertina_bordonetquakeCi siamo conosciuti soltanto una volta terminati i nostri lavori, ma venerdì 4 aprile coglieremo l’occasione per dialogare fra di noi e col pubblico di studenti – e non – che interverrà allo IULM per “Quakes, shakes and digital narratives. Un discorso a più voci sui disastri naturali e la Rete”.
L’incontro allo IULM sarà la tappa milanese del loro giro di presentazione del libro edito da Franco Angeli: sono particolarmente felice di esserne ospite.
Grazie anche al prof. Mario Pireddu, che farà gli onori di casa.

“Quakes, shakes and digital narratives.
Un discorso a più voci sui disastri naturali e la Rete”

Venerdì 4 aprile. ore 9,00

Con Manuela FarinosiAlessandra Micalizzi curatrici del volume “Netquake. media digitali e distastri naturali”
e Massimo Giuliani (“Il primo terremoto di Internet”)
nell’ambito del corso di Mass media, new media e società delle reti” aula Meucci, IULM2 piano terra

Manuela Farinosi è dottore di ricerca in Comunicazione multimediale e docente a contratto di Sociologia economica presso l’Università degli Studi di Udine. Si occupa della relazione tra media digitali e società, con particolare attenzione alle forme di partecipazione dal basso e alle pratiche di creazione e condivisione online di contenuti.

Alessandra Micalizzi è dottore di ricerca in Comunicazione e nuove tecnologie. Da anni collabora con l’Istituto di Comunicazione, Comportamenti e Consumo della Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM. Si occupa di pratiche di socializzazione delle emozioni attraverso la Rete e in modo particolare ha affrontato i temi del lutto, della memoria e della vergogna.

Massimo Giuliani è psicologo e psicoterapeuta e docente presso la scuola di specializzazione del Centro Milanese di Terapia della Famiglia, dove ha anche l’incarico di responsabile della comunicazione. Si interessa di linguaggi dei media e di cultura digitale e in occasione del terremoto aquilano si è occupato di narrazione autobiografica nel trauma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...