cover-chiusi…uno dei messaggi principali da trarre dalla vicenda è una domanda seria e articolata sull’efficacia dell’idea che per tutelare la sicurezza dei propri cittadini si debba mettere sotto sorveglianza il mondo intero, per giunta senza badare alle regole (proprie o di altri paesi). Domanda che, tuttavia, discende da una ancora più radicale sull’opportunità del progetto dell’Nsa, sulla sua compatibilità stessa con l’idea di un paese libero nel senso in cui intendiamo la parola «libertà» nelle più avanzate democrazie occidentali. Perché scorrendo i documenti di Snowden ci si trova di fronte a un ecosistema composto da due gambe, una costituita da colossi privati, l’altra da programmi dell’intelligence, che reggono entrambe sullo stesso presupposto: la loro sussistenza si fonda su una raccolta sempre più bulimica e al contempo mirata di dati, il petrolio della nostra era. È un modo per conciliare l’equilibrio economico e quello politico. Ma ciò che entrambe queste gambe reggono è un sistema che non differisce di molto rispetto a quello in atto nei regimi autoritari che gli Stati Uniti, in questi anni, hanno condannato come «nemici del libero web» e delle libertà civili.

Fabio Chiusi. “Grazie Mr Snowden. Cos’è il Datagate, perchè riguarda l’Italia e perchè ci rende liberi”.
È una iniziativa del Messaggero Veneto in collaborazione con Valigiablu, perciò si scarica qui o qui. Formato epub, mobi o pdf.

L’autore: “Classe 1980, udinese, dopo un master in Storia e filosofia della scienza presso la London School of Economics ha aperto il blog ilnichilista.com e cominciato a lavorare come giornalista freelance. Attualmente collabora con le testate locali del gruppo Espresso, il settimanale l’Espresso, Wired Italia e La Lettura del Corriere della Sera, oltre a gestire un blog sul sito del Messaggero Veneto (chiusinellarete-messaggeroveneto.blogautore.repubblica.it). È autore di diversi saggi sul rapporto tra tecnologia e società, tra cui “Critica della democrazia digitale” (Codice, marzo 2014).”

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...