rispostadelcavoloIeri, lunedì 18, su Bresciaoggi c’era la mia rubrica quindicinale “Linguaggi della rete”.
Tre giorni prima avevo passato il pomeriggio con Barbara Summa, arrivata dall’Olanda per un tour italiano di presentazioni del suo libro. Al Bookstop di Brescia abbiamo parlato di genitori, figli, mommy blogging e cose della vita. Mi pareva il caso di fare sul giornale un breve resoconto dell’incontro…

Il pomeriggio di San Faustino non è il momento più felice per raccogliere un po’ di pubblico per presentare un libro a Brescia. Però abbiamo deciso di rischiare: Barbara arriva alle tre e mezza all’aeroporto di Orio per un giro di una decina di giorni in nord Italia, e già che è in zona, ha infilato una data al Bookstop. Barbara Summa è scrittrice, vive da anni in Olanda e – nella sua identità on line di Mammamsterdam – è da tempo un punto di riferimento per gli italiani che si rechino nei Paesi Bassi e un nome fondamentale del “mommy blogging”. Da alcuni mesi è anche autrice di “La risposta del cavolo”, una guida semiseria dedicata ai genitori che si trovano alle prese con le domande dei bambini sul sesso (Exòrma Edizioni), alla quale mi ha chiesto di scrivere la prefazione. Il suo blog www.mammamsterdam.net, dove si parla di figli, lavoro, ricette e molto ma molto di più, è anche una cassaforte di appunti e istantanee che poi diventano altre cose, come quest’ultimo libro.

mammamsterdam_bookstop
Mammamsterdam si concentra prima dell’incontro

Alle sei e mezza nella saletta che ci ospita ci sono mamme che da anni leggono quotidianamente Mammamsterdam e conversano con lei in rete, c’è Chiaradinome, mamma e blogger di Genitoricrescono.com (guardate la sua videorecensione del libro), c’è Morgana di Iconsiglidimorgana.blogspot.com. Per la prima volta tutte insieme in carne e ossa, e io di tanto in tanto mi metto in disparte per scattare qualche foto della serata e per divertirmi ad osservare il clima così familiare e intimo fra Barbara, le sue compagne di scorribande web e le loro lettrici che non si erano mai viste prima. E loro fanno domande all’autrice, e lei non risponde rivelando qualche verità esperta di quelle che si enunciano da una cattedra: racconta come se l’è cavata lei.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...