Dopo le primarie: che parte hanno i social media? (Da Bresciaoggi)

Questo articolo è uscito lunedì 10 dicembre nella mia rubrica “Linguaggi della rete” su Bresciaoggi.
È possibile, dopo le primarie del centrosinistra, trarre conclusioni sull’influenza dei social media sulla consultazione? Sì, se non ci si aspetta una relazione lineare causa-effetto.
[foto da qui]

Non mi convincono alcuni dei commenti sui risultati delle primarie del centrosinistra: «Bersani vince e ‘perdono’ i social media», titola Valigiablu.it per spiegare che «ha vinto il candidato che ha comunicato meno». Renzi ha investito in misura ingente sulle inserzioni in Facebook eppure, con meno «mi piace» su Facebook e meno follower su Twitter, il segretario del PD ha vinto nelle urne. Queste considerazioni sembrano ridurre l’influenza dei social media a una semplice proporzione fra clic e voti: più contatti raggiungi on line, più voti ti aspetti alla fine. Eppure temo che le cose siano un po’ meno lineari: se è vero che in tv più trasmetti, più sei potente, on line non vince chi occupa più spazi. Quel che è determinante è il genere di conversazioni che un candidato innesca.
Al tempo di Pisapia, le proporzioni del tracollo della Moratti si decisero in gran parte nelle ultime ore, durante le quali fu abbondantemente sbeffeggiata su social network e blog a proposito dell’uscita infelice che ebbe nell’ultimo dibattito in diretta, e delle rovinose ingenuità che aveva commesso nella sua improvvisata campagna in internet. Fu questo, più che la comunicazione di Pisapia, a determinare la sconfitta del sindaco uscente. Allo stesso modo, è vero che prima del ballottaggio delle primarie Renzi ha avuto una grande esposizione nelle conversazioni e nei tweet, ma il tono era spesso fortemente critico e non esprimeva un sentimento positivo né per il piglio del sindaco di Firenze, né per la contrapposizione fra generazioni che è stata il tema portante della sua campagna.
Così il problema non è di facile soluzione: quanto, e di che genere, è il peso dei social media sul voto? Ho il sospetto che la rete non decida chi vince le elezioni. Ma ha un certo peso nel determinare chi le perde.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...