Nel numero in preparazione di Connessioni – Rivista di consulenza e ricerca sui sistemi umani segnalo – per la rubrica “Segnalibro” – il volume di Nassim Nicholas Taleb “Il cigno nero” (Il Saggiatore, Milano, 2008).
Taleb si occupa di economia e borsa: in un momento di crisi finanziaria ed economica come il presente, in cui peraltro la nostra storia appare pesantemente dominata da eventi improvvisi assolutamente impensabili fino al giorno prima (vedi l’11 settembre), il suo libro è un robusto sberleffo alla pretesa di poter prevedere gli eventi e governarli
.

*********

La convinzione condivisa per millenni che tutti i cigni siano bianchi (frutto di avvistamenti di milioni di cigni dalle piume bianche) può dimostrarsi fallace in un secondo: ad esempio, basta che un ornitologo avvisti un cigno nero. È quel che è successo alla scoperta dell’Australia: un evento nuovo e imprevedibile ha costretto gli abitanti del Vecchio Mondo a inventare a posteriori giustificazioni dell’incredibile avvistamento (si chiama, per chi coglie l’ironia, “prevedibilità retrospettiva”) e a fare i conti col fatto che ci sono eventi per prevedere i quali la conoscenza del passato non è di alcun aiuto.

La cronaca e la storia, anche la storia personale, ci dice che ben poche cose avvengono “secondo i piani”; e, com’è ovvio, sono proprio i Cigni neri, eventi imprevisti e improvvisi, a determinare cambiamenti radicali nella storia dell’uomo; quelli previsti si attendono e, se è il caso, si evitano.

Il fidarci di quello che sappiamo trascurando quello che non sappiamo ci dà una prospettiva distorta della storia: un legislatore che avesse preso un provvedimento che evitasse l’11 settembre (porte a prova di proiettile nelle cabine di pilotaggio?) sarebbe passato alla storia come un pignolo vessatore più che come un eroe. Chi, infatti, gli avrebbe attribuito il merito di aver evitato una cosa che non è successa?

Taleb, operatore di borsa, scrive un provocatorio manifesto della “pratica dell’incertezza”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...